Gerardo Pedicini – Il segreto della forma, Napoli 2007

Pubblicato il 8.533 commenti

Il segreto della forma sta nel fatto che essa è confine; essa è la cosa stessa e, nello stesso tempo, il cessare della cosa, il territorio circoscritto in cuil’Essere e il Non-più essere della cosasono una cosa sola. (George Simmel) (…) La cifra essenziale delle immagini di Olga Danelone. Un dedalo inestricabile, un accumulo di linee-cirri che somigliano a […]

Angela Madesani – A short account of Multiverses, Milan 2009, English text

Pubblicato il 292 commenti

(…) The work of Olga Danelone…in reality poses theserious problem of becoming conscious of things, of ones surroundings, using a non-specificartistic language. In these works on display is her existential existence, ethics in today’s society:not to judge but to participate in what happens. In her works the image is often superimposed bythe impression, which is […]

Angela Madesani – Racconto di Multiversi, Milano 2009

Pubblicato il 4.536 commenti

(…) Il lavoro di Olga Danelone, pur non contenendo nessun riferimento palesemente sociale, in realtà si pone il serio problema di prendere coscienza delle cose, del circostante, proprio attraverso il linguaggio dell’arte al di là della sua specificità. Nelle opere qui in mostra è la sua esperienza esistenziale, etica nell’attuale società: nessun giudizio, piuttosto il […]

Gerardo Pedicini – Acrostico in due tempi, Napoli 2010

Pubblicato il 9.954 commenti

acrostico in due tempi per Olga Danelone I. ora lei traccia sulla carta ombre di luci, linee d’aria, profondi respiri di venti, gravi incroci di spazi che incidono aperti richiami di lontane memorie. II. domina cosi lei il tempo che senza pace avanza sul foglio dove si raccoglie nel silenzio il luogo segreto e chiuso dell’anima lungo l’incerto asse della vita, opunzia di spine, virtuale optometro nascosto nel […]

Gerardo Pedicini – Le nuove radiografie mentali di Olga Danelone, Napoli 2007

Pubblicato il 3.383 commenti

(…) con un andamento libero e senza nessun riferimento di natura informale o astratta, incominciarono a invadere l’immacolato spazio bianco di grandi fogli con un universo di incroci, apparentemente senza una prefissata direzione. Agivano dall’alto in basso e viceversa con una intensità ritmica come una partitura musicale. Testimoniavano nel loro apparente caos la forza propulsiva […]

Gerardo Pedicini – La scrittura segnica di Olga Danelone, Napoli 2013

Pubblicato il 3.676 commenti

Sussurri & Grida, diretto da Carmine Zaccari, edito in italiano e russo, dicembre 2013 (…)L’attento e calibrato riposizionamento della scrittura segnica rende ancor più viva l’opera di demistificazione condotta con sottile ironia (…) Processo che si avvale del percorso conoscitivo prodotto dalle configurazioni e dalle connessioni della densità sinaptica dei circuiti neuronali studiati da Gerald […]

Claudio Cerritelli – Inventories and Inventions, Milan 2013 (English text)

Pubblicato il 5.916 commenti

Olga Danelone’s research continuously moves its scope. It expands the exploration of the boundaries designated by images to indicate the necessary contemporary presence of aesthetic and scientific values, analytical and imaginative values. Her view of art is in line with the movements of contemporary reality, with the anxieties of existence, with the changeable experiences of […]