Andrea Bruciati – Giochi riflessi, Udine 2001

Pubblicato il 4.232 commenti

(…) La dimensione spaziale e strutturale della pittura conduce l’artista ad una consapevolezza nuova della tela, inteso, ora, come luogo esperito. La scansione del tempo, come rivela la stessa autrice, viene conseguita con la ritmicità degli elementi geometrici e con la pausa spaziale cui sottostà l’economia compositiva di tutta la recente produzione. E’ attraverso questo […]

Enzo Santese – Analisi esistenziale, Pordenone 2004

Pubblicato il 3.887 commenti

(…) l’emblema di un mondo interiore raffrenato dalle reticenze del soggetto e dalle remore psicologiche, ma non chiuso da non lasciar trapelare l’ombra delle paure: ragni, vermi, scorpioni, cani stilizzati attraversano a tratti questi improbabili schermi della coscienza e accentuano la consapevolezza che ogni programma a breve o lunga scadenza deve essere commisurato con le […]

Claudio Cerritelli – From Olga Danelone’s painting, never-ending paths, Milan 2004 (English text)

Pubblicato il 4.955 commenti

OLGA DANELONE – SE DICI (¹)From Olga Danelone’s painting, never-ending paths****** (…) The match that O.D. is playing – indomitable passion – indicates the risks implied in every choice, invisible borders that are to be turned into clear vision, chess-boards of movements which become suspended sites of the memory, tables where we can put signs […]

Claudio Cerritelli – della Pittura di Olga Danelone, Percorsi senza fine, Milano 2004

Pubblicato il 4.083 commenti

(…) La partita che O. D. sta giocando -con irriducibile passione- indica i rischi che ogni scelta comporta, margini invisibili da trasformare in limpide visioni, scacchiere dello spostamento che diventano luoghi sospesi della memoria, casellari in cui deporre segni come sintomi di ulteriori germinazioni di spazi.(…) Si tratta sempre di un gioco dell’inconscio che la […]

Sabrina Zannier – Alfabeti Sognati, Udine 2007

Pubblicato il 3.458 commenti

(…) C’è l’idea del sogno, la libertà dell’immaginazione che mescola quell’alfabeto di segni oltre ogni tentativo di ordinamento. Questo duplice pensiero si dispiega soprattutto attraverso opere d’incisione, dall’acquaforte all’acquatinta, fino alla cosiddetta maniera nera e alle carte ruvide e porose, lavorate con acidi e conseguentemente con pastelli, appese senza cornici, come fogli di un quaderno […]

Gerardo Pedicini – The secret of the shape, Naples 2008 (English text)

Pubblicato il 6.614 commenti

Olga Danelone’s images are essentially formed by thick, interwoven schemes of lines. Everything goes back to a perception of the consciousness which is the fruit of fortuity and spatiotemporal relations. As Enrico Bellone writes in ‘I corpi e le Cose’ (‘Bodies and Things’) perceptions arecreated ‘thanks to processes which happen inside our bodies but which […]